Bambini sulla neve: cosa mettere in valigia per la settimana bianca?

E’ facile farsi prendere dallo sconforto quando si deve partire per un viaggio ma non si ha la più pallida idea di cosa mettere in valigia per i piccoli, soprattutto le prime volte che si viaggia con loro, visto che hanno esigenze diverse dalle nostre e che cambiano di anno in anno. In questo post elenco le cose utili da mettere in valigia quando si portano i bambini sulla neve…

Cosa serve ai bambini sulla neve…

cosa serve ai bambini sulla neve - valigia bambini neve - cosa portare per settimana bianca con bambini - cosa mettere in valigia

  • biancheria “termica” (magliette e pantacalze): l’abbigliamento tecnico protegge dal freddo e contemporaneamente mantiene il corpo asciutto anche quando il bimbo suda (abbiamo testato direttamente che con le magliette di cotone il corpo resta molto più bagnato)
  • calzettoni grossi per scarponi
  • felpe di pile col collo alto, con cerniera davanti da aprire all’occorrenza
  • giacca imbottita (eventualmente con cappuccio) idrorepellente, così si possono rotolare tranquillamente nella neve restando asciutti
  • tuta da sci/salopette: il primo consiglio che posso dare in questo caso è quello di chiedere agli amici con figli più grandi se hanno una tuta da prestare (si tratta di capi che vengono usati pochissimo e in genere vi presteranno tute in ottime condizioni!). Se siete proprio costretti a comprarle: finchè i bimbi sono piccoli e usano ancora il pannolino (e non c’è quindi bisogno di svestirli in fretta per fare pipì) conviene usare le tute intere, così stanno sempre coperti.  Quando sono un po’ più grandi, consiglio vivamente una salopette regolabile in lunghezza, che ha due vantaggi: può essere tolta più rapidamente in caso di “necessità” e, essendo regolabile, consente un utilizzo prolungato nel tempo (insomma, si spera di utilizzarla almeno per due anni, aspetto da non sottovalutare se si considera il desiderio di ammortizzarne il costo)
  • berretto in pile: in caso di freddo e vento si può usare un berretto con interno in pile ed esterno in lana, se invece c’è il sole, o comunque quando si fa attività fisica, è meglio metterne uno più leggero per evitare che il bimbo sudi troppo. In generale sono più comodi i berretti dotati di paraorecchie che si legano sotto al mento (tipo questo) che stanno più fermi e garantiscono maggiore protezione alle orecchie anche in caso di vento
  • sciarpa di pile: se il bimbo tende a sudare molto o se si fa attività fisica (es. passeggiate o sci) è meglio evitare la sciarpa perchè potrebbe sudare troppo
  • sciarpina di seta: se usata a contatto con la pelle, tiene caldo e contemporaneamente assorbe il sudore mantenendo gola e collo asciutti
  • guanti idrorepellenti, per poter giocare nella neve, meglio se con elastico per tenerli legati al polso (o con cordoncino che collega i due guanti, da far passare all’interno delle maniche)
  • scarponi da neve idrorepellenti
  • occhiali da sole con lenti molto scure (e magari polarizzate): molto importanti in montagna, per proteggere gli occhietti delicati dei bimbi nelle giornate di sole intenso; è meglio se gli occhiali hanno una montatura in plastica non troppo rigida, in modo che non dia fastidio se gli occhiali sono indossati sotto alla cuffia
  • crema solare/idratante e burro cacao: importanti per proteggere la pelle dei bambini (quest’anno abbiamo acquistato uno stick adatto sia per labbra che per le altre parti del visto: non protegge dal sole ma idrata in modo molto efficace ed è comodo da tenere sempre con sè)

Se i vostri bimbi sono piccoli e si spostano ancora in carrozzina o passeggino, sappiate che in montagna esistono anche passeggiate accessibili e facilmente percorribili per le 4 ruote, come ad esempio quella che abbiamo fatto noi sulla Plose in occasione della nostra vacanza a Bressanone.

In questi casi, è fondamentale coprire bene i piccoli nei passeggini perchè, non muovendosi, sentono molto il freddo: oltre a tutona imbottita e panni vari, mi hanno parlato molto bene della pelle di pecora (non l’ho mai provata ma sembra che tenga molto caldo).

 …cosa serve ai bambini per sciare…

cosa serve ai bambini sulla neve - valigia bambini neve - cosa portare per settimana bianca con bambini

Anche in questo caso, l’ideale è avere amici con figli più grandi che abbiano sciato da piccoli, abbiano acquistato il necessario e siano disponibili a prestarci tutto (sci, scarponi, racchette, casco e maschera).

Altrimenti le alternative sono due:

  • noleggiare l’attrezzatura nella località in cui si trascorrerà la vacanza (i costi sono alti, ma comunque inferiori rispetto all’acquisto)
  • acquistare tutto, con la consapevolezza che l’anno prossimo non andrà più bene niente (a meno che non ci sia un fratellino più piccolo)

…per le passeggiate nei freddi paesini di montagna…

cosa serve ai bambini sulla neve - valigia bambini sulla neve - cosa portare per settimana bianca con bambini

  • abbigliamento: vale quanto già detto sopra al paragrafo “cosa serve ai bambini sulla neve”
  • scarponi: per le passeggiate in città, possono essere utilizzati gli scarponi da neve, che tengono caldi i piedi, oppure un paio di scarponcini tipo trekking, con suola di gomma/carrarmato, che garantisce maggiore stabilità in caso di ghiaccio a terra (capita spesso in montagna, soprattutto dopo il tramonto)

…per stare in hotel…

cosa serve ai bambini sulla neve - valigia bambini sulla neve - cosa portare per settimana bianca con bambini

  • vestiti leggeri e comodi: in genere gli ambienti sono caldi e se c’è anche un bel camino a riscaldare l’atmosfera, allora è vietato mettere abiti pesanti
  • calzettini antiscivolo: possono servire negli hotel con area dedicata ai piccoli
  • ciabatte di gomma, cuffia, costume e accappatoio (magari in microfibra che ingombra poco): pensando alla neve si corre il rischio di dimenticarli ma sono fondamentali se nell’albergo è presente la piscina o il centro benessere accessibile ai bambini

Giochi

cosa serve ai bambini sulla neve - valigia bambini sulla neve - cosa portare per settimana bianca con bambini

  • bob/slittino: è uno dei maggiori divertimenti per i bimbi (ma anche per i genitori, come abbiamo raccontato in questo post su Bressanone e in questo post su Vipiteno): in montagna ci sono tante piste appositamente realizzate per le discese in bob anche adatte ai bambini ma spesso è possibile improvvisare una discesa anche nei pressi degli hotel. Calcolando che in alcuni casi il noleggio del bob può costare anche 3 euro all’ora, io consiglio vivamente di comprarne uno per risparmiare e averlo sempre a disposizione (prima di acquistarlo, però, è importante valutare bene l’ampiezza del bagagliaio dell’auto!)
  • zainetto con qualche gioco da usare in hotel: 1-2 libri da leggere, diario dove disegnare e incollare souvenir, colori, palloncino gonfiabile, pupazzino per la nanna

In generale, in base all’età ed ai gusti personali, è sufficiente portare un paio dei giochini preferiti, più per il viaggio in auto che per l’hotel, dove incontreranno altri bimbi con cui giocare e magari i libri e giochi messi a disposizione dei clienti dall’hotel stesso.

|CLICCA QUI per scaricare la lista in formato stampabile|

Milly su Radio LatteMiele parla di come preparare la valigia per vacanze sulla neve

Direi che per portare i bambini sulla neve è tutto…oppure ho dimenticato qualcosa? Aspetto i vostri commenti per integrare la lista! 🙂

Per altre informazioni su vacanze al freddo, leggi questo utile articolo:

Lapponia in inverno con bambini: informazioni pratiche per organizzare il viaggio

Come fotografare i bambini sulla neve: i consigli pratici di Alessia

 

 

Milly
[testi e fotografie di milena marchioni]

 

Iscriviti alla newsletter di Bimbi e Viaggi per rimanere sempre aggiornato sulle novità!

(Privacy Policy)

Se ti piace il blog, seguici anche su FACEBOOKTWITTER, INSTAGRAM e GOOGLE+

 

L'autrice: * Milly Marchioni *

Mamma di Amanda, classe 2007. Viaggiatrice indipendente, adoro il mare e le isole tropicali ma anche la montagna e in generale i viaggi a contatto con la natura...passando per le città, i piccoli borghi, i castelli, le sagre di paese... Scoprire il mondo con gli occhi di mia figlia mi sta aiutando a crescere come viaggiatrice ma soprattutto come persona.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *